sabato 3 dicembre 2016

TEGOLE DI NATALE

Ciao a tutti ecco le mie nuove creazioni Tegole con temi di natale piccoline in cotto e con la loro scatolina che ho pensato di ricoprire con carta riso natalizia  per un ottimo regalo handamade.


ecco qui la lavorazione e poi le tegoline finite.







Prima cosa mi sono procurata due tegole in cotto piccole e le ho dipinte con il colore acrilico avorio una volta asciutto il tutto, ho attaccato con la colla delicata per decoupage il tema natalizio e poi ho lasciato asciugare il tutto e steso due tre mani di vernice finale lucida all'acqua una volta asciutto.
Come in foto ho dipinto di avorio anche le loro scatoline di cartone e come si vede su le ho decorate con tema natalizio.

Come saranno pronte, si possono attaccare al muro  o dove vogliamo spero mi piacciono.

mercoledì 30 novembre 2016

PALLE DI NATALE VARIE CON CARTA RISO

Ciao e ecco oggi le mie palle finite son piatte e rotonde misura del 8 e 10 i dischetti.

Con vari nastri colorati,  Mi sono procurata della carta riso e ho ricoperto le palle in plexiglass del diametro 8 e i dischetti del diametro 10. 

I dischetti li troviamo nelle palline di plexiglass all'interno di varie misure. Siccome mi sono avanzati e non sapevo cosa farmene o pensato di creare delle palle di natale e decorazioni varie da appendere all'albero.

Ricopriamo le palle con la carta riso bianca e poi il tema scelto di natale vario io ho usato angioletto, tema con casa innevata, bambini che giocano nella neve e paesaggi. Ne troviamo tante in commercio ora di Natale.

Le lasciamo asciugare e poi stendiamo una mano o due di vernice all'acqua finale lucida in modo che rimangano belle nel tempo e per fissare il nostro lavoro. 


















































































martedì 29 novembre 2016

SOTTOPENTOLA IN SUGHERO RICICLATO CON CARTA RISO DI NATALE

Ciao a tutti, oggi ho trovato in casa, un sottopentola in sughero che non usavo, e ho pensato di riciclarlo come decorazione di Natale. 

Possiamo appenderlo al muro, alle finestre, all'albero di Natale o  alla porta o regalarlo.


Procuriamoci della colla delicata per decoupage, del colore avorio acrilico, la carta riso con tema di Natale, pennello piatto e spugna, vernice finale all'acqua lucida,  colla a caldo e fiocchi.


Stendiamo il colore acrilico avorio sul sottopentola, e poi aspettiamo si asciughi.

Come sarà asciutto, incolliamo il nostro tema di Natale in carta riso scelto o tovagliolo per decoupage poca colla o si può rompere il tovagliolo, e lasciamo asciugare.

Come sarà asciutto il tutto stendiamo la vernice finale all'acqua lucida e aspettiamo si asciughi.


Una volta pronto prendiamo la colla a caldo e i nostri fiocchi io li ho scelti blu, e incolliamo il nastro intorno al sottopentola, e poi il fiocco grosso blu con palline rosse e il nostro sottopentola è pronta che ne dite è una bella idea spero vi piaccia ciao a presto Laura.











ecco a lavorazione finita il mio sottopentola in sughero versione di Natale.






CON QUESTO POST PARTECIPO A:


















martedì 22 novembre 2016

LINK PARTY DI NATALE 2016!

Ciao a tutti e anche quest'anno sta arrivando Natale e per festeggiare tutti insieme, con le nostre creazioni handmade e tanto altro, ecco il nuovo link party di Natale.





Il link party inizierà il 25 novembre 2016 alle ore 08.00 e finirà il 25 dicembre 2016 alle 08.00.


Potete inserire tutte le creaazioni handmade di NATALE, come cucito, decoupage, bijoux, storie di Natale, libri e ricette di cucina natalizia e tanto altro......


Per potere partecipare dovete avere un blog o la pagina facebook, cliccate in fondo al tasto blu add your link inserendo il link delle vostre creazioni.

Partecipate numerose e festeggiamo il Natale assieme e conosciamoci tutte!


Ecco l'immagine da inserire nel vostro blog:





e il link da copiare nell'immagine quando la inserite come gadget immagine:


http://dolcezzecreative.blogspot.it/2016/11/link-party-di-natale-2016.html




AUGURI A TUTTI BUONE FESTE! 







domenica 20 novembre 2016

PREMIO LIEBSTER AWARD 2016 GRAZIE SONO CONTENTA!

Ciao a tutti oggi Gaia del blog http://recensioni-acquisti.blogspot.it, mi ha nominata per il premio liebster 2016 grazie mille sono troppo contenta di partecipare. Passate da lei il suo blog è molto interessante.







Ecco le sue domande:


1 la tua serie tv preferita?
2 il tuo colore preferito?
3 il  tuo piatto preferito?
4 la cosa di cui non riusciresti a farne a meno
5 la tua più grande paura?
6 oggetto che ti ricorda la tua infanzia
7 stagione preferita
8 quando è il tuo compleanno?
9 hai animali?
10 il tuo social preferito
11 descrivi la tua giornata tipo


Le mie risposte:


1 la mia serie tv preferita è ovviamente smallville la adoro e la riguarderei sempre,
2 il mio colore preferito è il rosa lo abbinerei su tutto,
3 il mio piatto preferito sono le lasagne le adoro le mangerei sempre,
4 la cosa che non farei mai a meno il mio amore e le mie cagnone,
5 la mia grande paura è rimanere sola, mi spaventa la cosa non so perchè,
6 un oggetto che mi ricorda la mia infanzia sono le foto e i miei peluche,
7 ovviamente IL NATALE l' inverno e la neve li adoro,
8 il mio compleanno e a fine giugno il 29,
9 su ho un incrocio coker di 13 anni luna e Asia meticcia incrocio pastore tedesco di 10 mesi, le adoro,
10 il mio social fb condivido tutto del mio blog,
11 la mia giornata tipo mi alzo porto i cani fuori dato che sono a casa senza lavoro, se non devo fare commissiosi passeggio con Asia, torno a casa pulisco faccio faccende poi se mi va creo con decoupage o bigiotteria, adoro creare sono giornate a volte monotone ma creare mi aiuta molto.


Ecco GLI 11 blog che nomino:


le mie 11 domande per voi:

1 cosa vi piace fare durante il giorno a parte il lavoro?
2 avete cuccioli?
3 che tipo di hobby se ne avete uno fate?
4 un libro preferito?
5 vi piace il Natale?
6 vi piacciono i film romantici?
7 il vostro colore preferito?
8 un gioco che vi piace fare con gli amici?
9 avete un social preferito?
10 tipo di outfit preferito?
11 praticate sport?

Ecco le mie domande mi farà piacere se risponderete, ovviamente non siete obbligate e se avete già partecipato taggatemi e mandatemi le vostre risposte grazie se vi va di farlo.


Regole per partecipare al blog:


1. Ringraziare il blogger che vi ha taggato;
2. Rispondere alle 11 domande formulate per voi;
3. Taggare altri 11 blogger con meno di 200 follower;
4. Formulare altre 11 domande per i blogger nominati;

ed ecco qui grazie ancora a Gaia   spero che risponderete tutte! baci Laura



domenica 6 novembre 2016

WORK IN PROGRESS: PIATTI DI NATALE!

Ciao a tutti oggi volevo andare avanti con alcuni lavoretti di Natale su richiesta piatti ricoperti di carta riso con tema Natalizio.

Qui vi mostrerò il procedimento di un piatto che vale per anche tutti gli altri grandi e piccoli.

Avremo bisogno di:

Piatto di vetro forma varia, (io lo scelto grande a fazzoletto)
carta riso bianca e con tema natalizio a scelta,
colla delicata per decoupage o vinavil,
vernice lucida finale all'acqua,
carta vetro per decoupage leggera
pennello setole morbide medio 
alcool per pulire il piatto prima di inziare.










Come in foto la carta riso va attaccata sul retro del piatto, che va lavato con alcool. lo asciughiamo e prendiamo il nostro disegno di carta riso di natale, che abbiamo scelto e lo attacchiamo con la colla delicata per decoupage o se non l'abbiamo vinavil diluito con acqua.


Questo e il disegno che ho scelto con la casa e la neve con personaggio molto bella questa carta riso che ho trovato in un negozio di decoupage della stamperia.







Qui vi mostro come incollarlo con pennello medio e largo morbido che assorbe bene la colla.






ecco il nostro piatto a lavoro finito, ovviamente vi consiglio di comprare anche la carta riso bianca in modo da andare a coprire i bordi che rimangono scoperti una volta incollata e asciugata e steso le 2/3 mani di vernice finale all'acqua lucida,

facciamo asciugare bene e l'effetto non si vedrà più dei bordi ricoperti con carta riso bianca.
Poi prendiamo della carta vetro per decoupage leggera e grattiamo l'intorno del piatto per eventuale residui di di carta riso e colla ed ecco il risultato il nostro piatto è pronto da appoggiare con piedini su mensola. regalare appendere con ganci appositi che vendono nei brichi molto bello vero spero vi piaccia!


Ed ecco altri piatti con lo stesso precedimento che ho fatto anche l'anno scorso e che ogni anno faccio con vari temi natalizi.

mercoledì 2 novembre 2016

PALLE DI NATALE WORK IN PROGRESS!

Ciao a tutti oggi volevo andare avanti un po' con le creazioni di Natale con le palle con navità e angioletti o tanto altro dentro.

Sono tutte fatte da me al decoupage, con pasta neve e muschio finto e carta riso di Natale.


Eccone alcune in lavorazione sono simili a quelle dell anno scorso.























































Varie preparazione delle palle con natività

martedì 1 novembre 2016

LINK PARTY DEGLI ELFI 3° EDIZIONE






Ciao dal 1° novembre 2016 la mia amica Arwen del blog IL RIFUGIO DEGLI ELFI organizza per la 3° edizione il suo  link party degli elfi. Sono molto contenta del suo invito e ho partecipato volentieri con il mio blog.
Possono partecipare tutti quei blogger, che hanno un blog con il loro link e condividere l'evento su facebook o google +.

Qui sotto riporto il link del link party e se volete partecipare numerose ci conosceremo in tante a presto ciao Laura grazie.




lunedì 31 ottobre 2016

MINI ATTACCAPANNI DA CUCINA

Ciao a tutti oggi ho pensato di creare per la mia cucina un mini attaccapanni color avorio come il colore che ho del mio cucinotto!

Lo troviamo già pronto in qualsiasi brico o negozio da decoupage da potere pitturare.


Io avendo la cucina chiara ho preso il colore marrone come fondo scuro acrilico e il colore avorio.

Per iniziare stendiamo su tutto l'attaccapanni il colore marrone che farà da base per il nostro anticato cracklè, una volta asciutto stendiamo due mani di vernice screpolante, e aspettiamo una decina di minuti deve essere un po' appiccicosa, poi stendiamo il colore avorio. In questo periodo per fare asciugare meglio e far venire le crepe fuori dell'anticato mi sono aiutata con il phon. una volta asciutto il tutto Scegliamo la nostra decorazione io ho scelto la carta riso con i fiori la stendiamo con la colla delicata per decoupage e facciamo asciugare aiutandoci con il phon per velocizzare il procedimento.

Una volta asciutto, stendiamo varie mani di vernice all'acqua finale lucida in modo che il nostro attaccapanni sia bello nel tempo.

Quando tutto sarà asciutto, appendiamo il nostro attaccapanni con i nostri panni da cucina come in foto spero vi piaccia ciao a presto Laura.







LA LEGGENDA DI HALLOWEEN!

LEGGENDE DI HALLOWEEN!







Perchè c'è l'usanza della zucca? Cosa significa Halloween? e perchè si fa dolcetto o scherzetto?

Secondo la leggenda gli spiriti erranti, di chi è morto durante l'anno tornano indietro il 31 ottobre in cerca di un corpo da possedere per l'anno successivo.


I Celti credevano che in questa magica notte tutte le leggi fisiche che regolano lo  spazio e il tempo venissero sospese, rendendo possibile la fusione tra realtà e l'aldilà.
Per non essere posseduti i contadini rendevano le loro case fredde spegnendo i fuochi nei camini e rendo i loro corpi orribili mascherandosi da mostri gironzolando tra le case per fare scappare di paura tutti gli spiriti che incontravano e per non farsi riconoscere.


I Romani fecero loro le pratiche celtiche, ma con il passere del tempo sparì la paura della possessione e rimase la tradizione di travestirsi.


Con il passare del tempo questi spiriti, che una volta venivano ritenuti selvaggi e potenti, assunsero un connotato nettamente diabolico e malvagio. La chiesa affermava infatti che gli dei e le dee e tutti gli altri esseri soprannaturali delle religioni antiche fossero di impronta diabolica, che le forze spirituali con cui le persone venivano in contatto erano vere, ma che costituivano delle manifestazioni del diavolo, principe della beffa, che conduceva l’uomo verso l’adorazione di falsi idoli. Così, durante le celebrazioni per Halloween, apparvero rappresentazioni di fantasmi, scheletri, simboli della morte, del diavolo e di altre creature maligne, come le streghe.
La festa di Halloween venne portata negli USA intorno al 1840 dagli emigranti irlandesi che fuggivano dalla carestia di patate che aveva colpito la loro patria.

Cosa significano Halloween e Samhain
La parola Halloween ha lontana origine anglosassone; si fa risalire alla tradizione della chiesa cattolica e deriva probabilmente da una contrazione della frase “All Hallows Eve” ovvero la notte di ogni santi festeggiata il 31 ottobre, data che nel quinto secolo avanti Cristo nell’Irlanda celtica coincideva con la fine dell’estate: in questa ricorrenza – chiamata Samhain (pronunciata soueen) – i colori tipici erano l’arancio per ricordare la mietitura e quindi la fine dell’estate ed il nero a simboleggiare l’imminente buio dell’inverno.
Samhain è noto come “La Festa dei Morti,” perchè si pensava che in questo periodo i morti potessero tornare nella terra dei vivi per celebrare con la propria famiglia, tribù o clan. Samhain è considerato il periodo in cui si concludono i vecchi progetti, si valuta criticamente quanto si e’ ottenuto nell’anno e si pensa ai nuovi progetti ed alle nuove imprese per l’anno nuovo.

I simboli e le usanze tradizionali di Halloween
Dolcetto o Scherzetto? La tradizione di trick-or-treat pare non abbia origine dai celti bensì da una pratica europea del nono secolo d.C. chiamata in inglese souling che in italiano si puo’ tradurre con “elemosinare anima”.
Il 2 novembre, Ognissanti, i primi Cristiani vagavano di villaggio in villaggio elemosinando per un po’ di “pane d’anima”, dolce fatto di forma quadrata con l’uva passa. Più dolci ricevevano più preghiere promettevano per i parenti defunti dei donatori.
A quell’epoca si credeva che i morti rimanessero nel limbo per un certo periodo dopo la morte e che le preghiere anche fatte da estranei potessero rendere più veloce il passaggio in paradiso.
La zucca di Halloween
La tradizione di Jack-o-lantern (l’equivalente in inglese) deriva probabilmente dal folklore irlandese. Narra la leggenda che un uomo di nome Jack, noto baro e malfattore, ingannò Satana sfidandolo nella notte di Ognissanti a scalare un albero sulla cui corteccia incise una croce intrappolandolo tra i rami. Jack fece un patto col diavolo: se non lo avesse più indotto in tentazione lo avrebbe fatto scendere dall’albero. Alla morte di Jack, continua la leggenda, gli venne impedito di entrare in paradiso a causa della cattiva condotta avuta in vita, ma gli venne negato l’ingresso anche all’inferno perchè aveva ingannato il diavolo.
Allora Satana gli porse un piccolo tizzone d’inferno per illuminare la via nella tremenda tenebra che lo attorniava. Per far durare più a lungo la fiamma Jack scavò un grosso cavolo rapa e ve la pose all’interno.

Curiosità di Halloween
Dalle rape alle zucche: gli irlandesi usavano in origine i cavoli rapa ma quando nel 1840 arrivarono negli USA scoprirono che le rape americane erano piccole, ma anche che le zucche erano più grosse e più facili da scavare dei cavoli rapa. Ecco perchè a tutt’oggi Jack-o-lantern è una zucca intagliata al cui interno è posata una lanterna.
E’ ancora costume mettere un posto in più durante la cena la sera di Samhain in onore dei defunti. A Samhain erano associate molte pratiche divinatorie. Fra le più comuni c’erano quelle che riguardavano l’unione di coppie, l’andamento del tempo e gli eventi dell’anno.
Giochi: cercare di prendere delle mele nell’acqua solo con la bocca, era una normale divinazione matrimoniale. La prima persona che mordeva una mela, sarebbe stata anche la prima a sposarsi nell’anno a venire.
In Scozia le persone ponevano delle pietre nel focolare prima di ritirarsi per la notte. Si credeva che chi avrebbe trovato le proprie pietre smosse durante la notte sarebbe morto durante l’anno.
Le streghe considerano questo giorno come una festa religiosa. Non solo è una giornata in cui si ricordano i propri cari deceduti, ma è anche una notte in cui si possono praticare le varie forme di arte divinatoria, come leggere il futuro negli specchi e una migliore lettura dei tarocchi. Spesso le streghe hanno due tipi di celebrazione in questo periodo. Uno per gli amici non appartenenti alla confraternita, che possono coinvolgere i bambini ed i loro amici. L’altra, praticata dopo, molto tardi (vicino a mezzanotte o dopo, ancora meglio) è il tradizionale circolo del Sabba.

FONTE WEB




mercoledì 12 ottobre 2016

TAG: DE TUDO UM POUCO!




Buongiorno a tutti cari amici lettori oggi sono stata nominata da Morgana in questo carinissimo tag!

Sono molto contenta della nomina e ora vi parlerò un po' di me rispondendo alle sue domande!


Le regole del TAG sono:
Rispondere a tutte le domande;
 Nominare almeno 11 blog con meno di 500 followers;
 Inserire nel post il logo del TAG;


Inserire il link al blog che ci ha nominati.

Cominciamo subito:


QUAL'E' IL TUO GENERE DI MUSICA PREFERITO?

Sinceramente non ho un genere preferito di musica mi piace molto la musica anni 90 e soprattutto la Pausini, i Modà, Ligabue e tanti altri ....


QUAL'E' IL CAPO DI ABBIGLIAMENTO CHE PREFERISCI?

Io adoro le maglie vestito con i leggins sono molto comode e eleganti!

QUAL'E' LA TUA SCARPA PREFERITA?

Io adoro gli stivaletti con tacco e senza li metto in autunno e inverno su tutto li ho anche estivi ovviamente li abbino con tutto.

CAMICIA O MAGLIONE?

Decisamente maglione li adoro.

PANTALONE O PANTALONCINI?

Non amo molto i pantaloni eleganti preferisco il jeans.

CAPELLI ALLA MODA O TRADIZIONALI?

Direi che avendo i capelli ricci sul crespo ma ultimante sono ondulati e la mia parrucchiera mi fa molti tagli alla moda sono un po' alla moda un po' tradizionale.

LISCI O RICCI?

Direi ricci e ondulati.

DOLCE AL CIOCCOLATO O GELATO?

Ovviamente gelato al limone e fragola i miei gusti preferiti!

DOLCE O SALATO?

Ovvio salato.

COME DEFINISCI IL TUO STILE?

Direi semplice anche io ma elegante.

SEI UN TIPO CONSUMISTA O NO?

No.

TI CONSIDERI VANITOSA?

A volte si, ma direi poco poco, mi guardo allo specchio per vedere come stanno i vestiti e mi trucco e finisce li.

Queste erano le mie risposte ecco i blog che nomino:





Ovviamente nessuno è obbligato a rispondere, se però avete voglia e vi fa piacere, mi farà piacere leggere le vostre risposte.
Se siete già state nominate a questo post e avete già risposto alle domande taggatemi mandandomi il link delle vostre risposte, mi farà piacere leggerle!
Spero il post vi sia piaciuto ringrazio ancora Morgana per la nomina a presto baci ciao Laura